Importanza e costi di un blog aziendale

Pubblicato il 19 febbraio 2016 alle 17:54 da Mirko Galassi
Categorie: Seo


Condividi:
FacebookTwitterGoogle+WhatsAppTumblrPinterestTelegramLinkedInCondividi

Il traffico è più importante del blog!

Proprio così! Non è solamente la qualità dei tuoi contenuti a fare la differenza tra un blog che vende e un blog che non vende bensì il traffico che vi circola sopra.

Il blog è un convincer, ovvero uno strumento che permette di aumentare le probabilità di vendita dei tuoi prodotti/servizi, ma anche il miglior negozio, con il miglior venditore, nulla può fare se nel negozio non entra nessuno.

Sarebbe come pensare di aprire una pasticceria in vicolo cieco di un piccolo paese sperduto in mezzo ai monti. Non sarebbe meglio aprire la pasticceria in un luogo dove c’è passaggio di gente?

In internet questa cosa si chiama traffico e lo puoi generare in molti modi.

Si può generare traffico con la pubblicità, con la seo, con i social network, con i sistemi di affiliazione. Insomma ci sono davvero molti modi ma l’importante è ottenere traffico di qualità.

Quanto costa fare un blog aziendale?

Adesso che è tutto chiaro avrai capito che è importante avere un blog aziendale ben fatto e pieno di vita.

Ma quanto cosa un investimento di questo tipo?

Risulta difficile dare delle stime precise perché i budget di investimento che le varie agenzie tengono conto di costi differenti che dipendono anche dai costi di struttura aziendali che devono sopportare (numero di dipendenti, software in gestione, percezione del valore etc).

Vorrei quindi parlare con te in termini di QUANTITÀ DI ORE DI LAVORO.

Per realizzare un blog dobbiamo:

  1. Ideare la strategia di marketing da seguire;
  2. Programmare il calendario editoriale degli articoli;
  3. Creare i contenuti da pubblicare;
  4. Gestire le interazioni con il pubblico;

Ideare la strategia di marketing da seguire

La strategia è il cuore di tutta l’attività. Quando ti fai fare un preventivo per la realizzazione di un blog chiedi se questo servizio è incluso nell’offerta.

Implementare una strategia di marketing significa sostanzialmente fare una serie di riunioni con il cliente per capire quali sono gli obiettivi di business, lo stile di comunicazione richiesto i risultati che si intende raggiungere.

La difficoltà di raggiungimento degli obiettivi è direttamente proporzionale alla complessità dei requisiti. Se i requisiti elencati precedentemente rendono più complesso il progetto, anche la stima di investimento tenderà a crescere.

Tempo stimato: 4 / 8 ore

Programmare il calendario editoriale degli articoli

Una volta definita la strategia di marketing, bisogna tradurla in una sequenza operativa di azioni da svolgere al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati.

Questo corrisponde solitamente alla definizione del calendario editoriale e degli articoli da pubblicare.

In sostanza si inizia a buttare giù titoli e argomenti.

Tempo stimato per progetto piccolo: Max 8 ore (dipende dal numero di chiavi e contenuti che bisogna predisporre)

Creare i contenuti da pubblicare

Si tratta dell’attività di editing e creazione degli articoli. In questa fase bisogna anche valutare se contenuti come immagini e filmati sono forniti dall’agenzia che realizza il lavoro oppure dal cliente. Normalmente la scelta più accreditata è la seconda.

Per la stesura di un articolo di cui si ha esperienza in merito sono necessarie almeno 1 o 2 ore. Ma alcuni casi potrebbero richiedere più tempo.

Si suggerisce una cadenza di pubblicazione di almeno 1 articolo a settimana.

Tempo stimato: 1,5 x 4 x 12 = 72 ore all’anno

Gestire le interazioni con il pubblico

Gestire le interazioni con il pubblico è uno dei compiti che sarebbe auspicabile venisse svolto dal cliente per diverse ragioni:

  • Sa fin dove può osare con offerte e negoziazioni;
  • Conosce meglio la sua agenda;
  • È una risorsa full time;

Tuttavia a volte il cliente non può o non è in grado di svolgere questa attività e deve essere delegata ad un consulente seo esterno.

Se le interazioni con il blog sono molte, bisogna dedicare quotidianamente un po’ di tempo. Non si può snobbare le persone che ci contattano.

Tempo stimato: 24 ore all’anno.


Totale: 72 + 24 + 8 + 4 => 108 ore, ai quali vanno aggiunti costi per lo sviluppo tecnico del blog e servizi di manutenzione (hosting e prevenzione di attacchi hacker).

Adesso moltiplica il tempo totale di 108 ore per il costo orario lordo di un tuo dipendente e come per magia ti apparirà il costo di investimento di un blog aziendale.

Conclusioni

Il blog è uno strumento importante soprattutto perché permette all’azienda di aprire un canale di comunicazione con i clienti, coinvolgere e dare valore, migliorare il posizionamento seo.

Tuttavia, quando si parla di blog corporate, le aziende non dovrebbero valutare il semplice costo di creazione del blog, della grafica o in altre parole della tecnologia, bensì il tempo per ideare, creare, pubblicare, contenuti di valore e per rispondere ad eventuali commenti e feedback.

Il blog è un convincer e se ben implementato ti permetterà di aumentare la vendita dei tuoi prodotti/servizi, tuttavia senza traffico qualificato non andrai molto lontano.

Se vuoi investire in un blog, valuta di potertelo permettere altrimenti finirà per essere uno strumento che evidenzia i lati negativi della tua azienda.

Articolo di  Mirko Galassi

Condividi:

Grafica eBay

eCommerce

Logo

Grafica

Formazione eBay